Sbocchi professionali

Profilo professionale e sbocchi occupazioni e professionali previsti per i laureati
Ricerca, progettazione, sviluppo, produzione e gestione nell’ambito dei sistemi di elaborazione e trasporto dell'informazione e nel settore della progettazione di dispositivi e sistemi elettronici
funzione in un contesto di lavoro:
Il dottore magistrale in Electronics and Communications Engineering trova la sua naturale collocazione all'interno di aziende, enti pubblici, istituti finanziari e centri di ricerca in cui siano presenti attività di ricerca e sviluppo, progettazione, produzione e gestione nell’ambito dei sistemi di elaborazione e trasporto dell'informazione e nel settore della progettazione di dispositivi e sistemi elettronici. Inoltre, il percorso permette l’accesso a corsi di dottorato di ricerca nell’area dell’Ingegneria dell’Informazione.
competenze associate alla funzione:
Il corso di studi permette di consolidare sia le competenze metodologiche trasversali per l’analisi di soluzioni tecnologiche avanzate che l'attitudine al continuo aggiornamento delle proprie conoscenze. Inoltre, il percorso di studi mira a creare le competenze necessarie a gestire l’innovazione e la ricerca tecnologica nel campo dei sistemi di elaborazione e trasporto dell'informazione e nel settore della progettazione di dispositivi e sistemi elettronici
sbocchi professionali:
Il dottore magistrale in Electronics and Communications Engineering trova la sua naturale collocazione all'interno di industrie, aziende, enti pubblici, istituti finanziari e centri di ricerca in cui siano presenti attività di ricerca e sviluppo, progettazione, produzione e gestione di sistemi di elaborazione e trasporto dell'informazione e di trasmissione su reti di telecomunicazioni fisse e mobili, di sottosistemi e sistemi elettronici complessi. In particolare.
Il corso di laurea della sede di Siena si caratterizza per una scelta dei contenuti degli insegnamenti mirata a creare un laureato con competenze rivolte ad applicazioni nei campi delle telecomunicazioni, dell'elettronica, del medicale, della sicurezza, dell'auto-motive, dell'energia, della conservazione dei beni culturali, etc..
I laureati magistrali possono accedere all'Ordine degli Ingegneri, settore Ingegneria dell'Informazione, sezione A.